Comunicati stampa 16.17

11° PREMIO ARTE LAGUNA: i 6 vincitori assoluti proclamati all’Arsenale di Venezia davanti ad un pubblico internazionale di 3mila persone

 

Immagini:
ELÍAS PEÑA SALVADOR | Madrid Spagna1992 | Argos, 2016, Olio su tela
MARÍA GABRIELA CHIRINOS | Caracas, Venezuela 1964 | Waiting, 2016, Fotografia digitale
ELENA BERTUZZI & LAURE CHATREFOU | Biella, Italia 1959 & Tours, Francia 1983 | Le labyrinthe du Debaa, 2015, Proiezioni su un cubo di veli trasparenti
ELIZA SOROGA | Grecia 1988 | Women in Agony, 2015, Performance in spazio pubblico
HILL KOBAYASHI KOBE | Giappone 1977 | Radioactive Live Soundscape, 2016, Trasmissione live attraverso rete satellitare da una zona radioattiva
BRANKO STANOJEVIĆ & MILENA STRAHINOVIĆ | Serbia 1983 & 1984 | Border, 2014, Monumento di specchi e sottostruttura in acciaio

Mostra dei finalisti e vincitori
125 opere d'arte
Nappe dell'Arsenale e TIM Future Centre, Venezia
26 marzo – 9 aprile 2017 ore 10 -18

Visite guidate: domenica 26 marzo

- ore 11 Nappe Arsenale
- ore 15 TIM Future Centre - sezione arte virtuale e grafica digitale

www.premioartelaguna.it

Con la proclamazione dei sei vincitori assoluti, l’undicesima edizione del Premio Arte Laguna giunge alla sua conclusione e al suo momento di massima emozione. Questa sera alle Nappe dell'Arsenale di Venezia oltre 3000 persone per l'apertura della mostra con 125 opere d'arte provenienti da 41 Paesi. Gli artisti arrivano per la maggior parte da Stati Uniti (10), Spagna (8), Cina (6), Germania (6), Regno Unito (5), mentre l’Italia è rappresentata da 28 artisti di Biella, Lucca, Ravenna, Vicenza, Milano, Napoli, Udine, Trapani, Parma, Como, Catania, Varese, Agrigento, Pescara.
Si notano anche artisti da Lituania, Nuova Zelanda, Australia, Perù, Giappone, Israele, Canada, Russia, Colombia, Taiwan, India, Serbia.

Durante la serata si sono svolte dal vivo le 5 performance finaliste - Eleana Alexandrou, Fred Farrow, Yixiao Shao, Eliza Soroga, Amy Steel - e sono stati assegnati oltre 30 premi: 6 i vincitori assoluti che si aggiudicano ciascuno un premio di 7.000 euro, 12 vincitori del programma di residenze internazionali, 6 gli artisti che vincono una mostra in galleria, 12 i vincitori di festival e partecipazioni a mostre collettive, 9 i vincitori di collaborazioni con aziende e premi in denaro.

La giuria che ha selezionato i finalisti e i premi assoluti - presieduta da Igor Zanti, direttore di IED Venezia e curatore - annovera nomi d’eccellenza del panorama artistico internazionale: Flavio Arensi, Italia, Critico d’arte; Tamara Chalabi, Iraq, Presidente e co-fondatrice di Ruya Foundation; Paolo Colombo, Italia, Consulente d’arte per il Museo di Arte Moderna di Istanbul; Suad Garayeva, Azerbaigian, Direttore curatoriale delle mostre e della collezione permanente di YARAT - spazio per le arti contemporanee; Ilaria Gianni, Italia, Curatrice e critica d’arte; Nav Haq (Belgio, Curatore senior al M HKA – Museo di Arte Contemporanea di Anversa); Emanuele Montibeller, Italia, Direttore Artistico Arte Sella in Trentino; Salvador Nadales, Spagna, Curatore al Museo nazionale Centro de Arte Reina Sofía di Madrid; Fatos Ustek, Regno Unito, Curatrice indipendente e Scrittrice; Alma Zevi, Italia, Curatrice e Scrittrice.

Vincono per le 6 categorie in concorso:

SEZIONE PITTURA
Artista vincitore: Elías Peña Salvador | Madrid, Spagna 1992
Titolo opera: Argos, 2016, Olio su tela
Motivazione: Per l'idea di pittura come rappresentazione di uno spazio in cui la vita si presenta nelle sue dinamiche poetiche ed esistenziali e per la capacità narrativa che si esplica attraverso l'uso del colore-immagine, in sintonia tanto con la tradizione più antica, quanto con le ultime ricerche contemporanee.

SEZIONE ARTE FOTOGRAFICA
Artista vincitore: María Gabriela Chirinos | Caracas, Venezuela 1964
Titolo opera: Waiting, 2016, Fotografia digitale
Motivazione: Per la tematica legata al problema dell'invecchiamento, per il voluto e ricercato approccio narrativo, per le soluzioni tecniche ed estetiche che contribuiscono in maniera determinante alla poetica dell'opera, la giuria ha deciso di premiare per la sezione fotografia María Gabriela Chirinos.

SEZIONE SCULTURA E INSTALLAZIONE
Artista vincitore: Elena Bertuzzi & Laure Chatrefou | Biella, Italy 1959 & Tours, France 1983
Titolo opera: Le labyrinthe du Debaa, 2015, Proiezioni su un cubo di veli trasparenti
Motivazione: Per la straordinaria elaborazione di una tradizione, e per la sua forza nel mettere in evidenza la complessa fusione di riti, ambientata in un ambiente delicato che invita il pubblico a svelare le profondità della conoscenza umana.

SEZIONE LAND ART con il supporto di Pentagram Stiftung
Artista vincitore: Branko Stanojević & Milena Strahinović | Serbia 1983 & 1984
Titolo opera: Border, 2014, Monumento di specchi e sottostruttura in acciaio
Motivazione: per l’interessante rapporto che stabilisce con il territorio, evidenziando la difficile e problematica relazione tra l’urbanizzazione umana e il territorio circostante, toccando temi sempre più di stingente attualità.

SEZIONE VIDEO ARTE E PERFORMANCE
Artista vincitore: Eliza Soroga | Greece 1988
Titolo opera: Women in Agony, 2015, Performance in spazio pubblico
Motivazione: per l’interessante tematica trattata dalla perfomance che si concentra sul rapporto a tratti drammatico tra l’essere umano contemporaneo e la società consumistica in cui vive.

SEZIONE ARTE VIRTUALE E GRAFICA DIGITALE
Artista vincitore: Hill Kobayashi | Japan 1977
Titolo opera: Radioactive Live Soundscape, 2016, Trasmissione live attraverso rete satellitare da una zona radioattiva
Motivazione: Il vincitore è stato scelto per l’interessante utilizzo delle nuove tecnologie che vengono applicate nello studio e nella definizione di fenomeni legati alla natura, in particolare è interessante il modo in cui l’artista affronta le tragiche tematiche legate ad un disastro ecologico.

La mostre saranno aperte in forma totalmente gratuita fino a domenica 9 aprile, tutti i giorni con orario continuato dalle 10 alle 18; sarà inoltre possibile conoscere meglio le opere in mostra durante la visita guidata in programma per domenica 26 marzo: alle ore 11 all’Arsenale e a seguire alle ore 15 presso TIM Future Centre. Gli altri giorni su appuntamento.

Il Premio Arte Laguna è realizzato con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Ministero degli Esteri, della Regione del Veneto, della Città Metropolitana e Città di Venezia, dell’Istituto Europeo di Design, Università Iuav di Venezia e Università Ca’ Foscari.
www.premioartelaguna.it

SCHEDA MOSTRA
Sede: Nappe dell'Arsenale e TIM Future Centre, Venezia
Date: 26 marzo - 9 aprile 2017
Orari: tutti i giorni, h. 10-18
Inaugurazione e cerimonia di premiazione: sabato 25 marzo, h.18
Ingresso: libero

AGENDA APPUNTAMENTI
domenica 26 marzo 2017
ore 11 visita guidata alla Mostra con il curatore Igor Zanti (Nappe Arsenale)
ore 15 visita alla sezione arte virtuale e grafica digitale con Igor Zanti (TIM Italia Future Centre)
Visite guidate su appuntamento con prenotazione al numero 0415937242 int.4

 

11deglupta.gif1biafarin.gif2telecom.gif3pentagram.gif4taipei.gif5espronceda.gif7basu.gif8fallani.gif9berengo.gifdepartement.gifeurosystem.gifglo_art.gifgrowlery.gifpacific.gifpapillover.gifresartis.gifrima.gifsalamantina_gallery.gifsalvadori_arte.giftechshop.gif