Facebook Twitter Google+ Instagram You Tube Pinterest Skype Newsletter Cerca
English Francais Espanol German Portuguese Polski Chinese Russian

In Belgio con Eryka Jura e Kou-Hsiang per la residenza a Glo'art

Eryka JuraEryka Jura


Kuo HsiangKuo Hsiang

15 Novembre 2017

Poter vivere un'esperienza in Residenza sembra sia un'esperienza che gli artisti apprezzano moltissimo!
Sarà per la possibilità di concentrarsi esclusivamente sul proprio lavoro o quella di porter sperimentare, grazie anche alla collaborazione con personale specializzato, nuove tecniche e strumentazioni, sarà inoltre l'opportunità di vivere in un ambiente nuovo e a contatto con una cultura diversa, sta di fatto che la residenza è un luogo stimolante, in cui artisti spesso con background culturali differenti si incontrano e si scambiano pensieri ed opinioni.

Anche Eryka Jura (Katowice, Polonia 1992), che per la sua prima esperienza in residenza si è recata a Lanaken (Belgio) per il programma Art Residency del Premio Arte Laguna, ci racconta di aver davvero amato il suo periodo presso Glo'Art.
"Il premio è arrivato al momento migliore. Avevo appena concluso i miei studi e stavo pensando a come organizzare la mia attività artistica. Mi sentivo così persa e l'aver vinto questa opportunità presso Glo'Art mi ha dato la possibilità di concentrarmi solo sul mio lavoro, senza dovermi preoccupare d'altro".

C'è sempre una prima volta e nel caso di Eryka la prima residenza è stata una delle esperienze migliori della sua vita artistica, nonostante non sapesse cosa aspettarsi.
"Quando ho ricevuto la telefonata dello staff del premio, che mi avvisava di aver vinto, ero al settimo cielo. Il mio periodo a Glo'Art mi ha dato l'opportunità di sperimentare, di realizzare cose per cui non avevo le giuste risorse ma che avevo già in mente da un po' di tempo, ho conosciuto artisti da tutto il mondo, ho imparato cosa significa arte per loro e sono cresciuta anche osservando i loro fare artistico, ho incontrato persone che davvero credono nei giovani artisti e tutto questo mi ha dato la giusta forza e la giusta motivazione per avere fiducia in me stessa e iniziare a prapare una mostra per far conoscere le mie opere. È stato davvero difficile per me tornare a casa".

Durante il periodo di residenza Eryka ha realizzato una serie di dipinti ispirati al periodo gotico e rinascimentale, ma anche alla cultura del suo Paese d'origine, la Polonia, dove la Chiesa è ancora un'istituziuone molto potente. Ha voluto combinare nudità e religione perchè oggi la nudità si vede ovunque eppure Eryka ha riscontrato imbarazzo nelle persone che guardano i suoi dipinti raffiguranti figure di donne nude o nel vedere una donna che allatta, ma la nudità è sempre stata presente anche nelle Chiese, come nelle raffigurazioni di Eva o della Madonna che da il seno a Gesù Bambino. Questo il tema su cui si è concentrata la sua ricerca pittorica durante la residenza, ma ha potuto poi anche dedicarsi ad un altro aspetto del suo lavoro: l’ambito del fashion, realizzando una serie di installazioni che si trovano ora esposte nel meraviglioso parco di Glo'Art.

Il Premio Arte Laguna racconta con orgoglio le storie di questi artisti perchè sono la testimonianza di come il concorso sia davvero un trampolino di lancio per la carriera di molti di loro e la collaborazione con Glo'Art ne è ancor di più un esempio: Eryka è stata scelta come vincitrice per la residenza, ma il comitato scientifico di Glo'Art ha deciso di collaborare anche con altri 2 artisti che si erano candidati per questa opportunità ma che non sono stati scelti come vincitori. Tra questi l'artista twainese Kuo Kuo-Hsiang (Taiwan, 1975).

L'artista twainese Kuo, ci racconta in una breve intervista di essersi molto inspirato al paesaggio che il parco espositivo di Glo'Art offre, un posto unico dove arte e natura dialogano.
Il suo entusiasmo è contagioso, Kuo pensa alla Residenza come ad una meravigliosa esperienza in cui grazie al supporto ricevuto ha potuto realizzare la sua opera in acciaio inossidabile, materiale che per essere modellato richiede l'utilizzo del taglio laser e di saldature precise.
Così Glo'Art ha contattato una fabbrica in Olanda che potesse fornire il materiale migliore per l'opera di Kuo, che si è detto incredibilmente contento di aver terminato il lavoro in un solo mese.
"Un mese trascorre veloce e può sembrare un tempo brevissimo quando lo spendi con artisti eccezionali provenienti da paesi diversi con cui vivi, crei opere d'arte e dialoghi scambiando idee."

Clicca qui per saperne di più sulla residenza Glo'Art (Belgio)>

Iscriviti alla Newsletter
Questo sito utilizza i cookies per analizzare la navigazione dell'utente. Se continui a navigare o chiudi questa notizia, ne accetterai l'uso.